Il centro è complice della sinistra

Accettando la vittoria dei nostri avversari il Professore si allontana dal Ppe «Etica e fisco, il centro è complice della sinistra» Sacconi: Pdl farà scudo come la Dc E il Carroccio non favorisca il Pd ROMA — Senatore Sacconi, lei aveva auspicato per Mario Monti un ruolo di federatore dei liberali in alternativa alla sinistra. ...

La coesione sociale non sia motivo di immobilismo

La coesione sociale non sia motivo di immobilismo
Le riforme del lavoro sono state frequentemente divisive in un Paese segnato da una forte presenza ideologica che voleva inesorabile e perfino virtusoso il conflitto tra classi. L’Italia – e in essa almeno i due grandi partiti popolari -hanno ora, a dieci anni dalla morte di Marco Biagi e dalla sua riforma incompiuta, l’opportunità di ...

La mia intervista al Corriere della Sera

La mia intervista al Corriere della Sera
Sul lavoro l’esecutivo non deve consegnare a nessuno il potere di veto ROMA — «La riforma del mercato del lavoro rappresenta la prova del nove per il governo». E il Pdl non farà sconti, sembra dire l’ex ministro del Lavoro Maurizio Sacconi. Finora l’esecutivo «ha fatto bene a praticare un intenso ascolto delle parti sociali». ...

La mia intervista a La Nazione

La mia intervista a La Nazione
«Riforma nel solco di Biagi. Il governo non si lascerà intimidire» SENATORE Sacconi, il destino vuole che la riforma del mercato del lavoro vedrà la luce nel decennale dell’assassinio di Marco Biagi. Ci sono le premesse per pensare che il giuslavorista che collaborò con lei l’avrebbe sottoscritta?«Credo di sì. La grande intuizione di Marco fu ...

Nessuno scandalo

Nessuno scandalo
Il Presidente Monti ha correttamente constatato che nelle economie moderne cambiano velocemente i modi di produrre ed organizzare i beni e i servizi cambiando conseguentemente i rapporti di lavoro. Ed ha ancora ragione quando indica ai nostri giovani il diritto e il dovere di cogliere tutte le opportunità che questi cambiamenti inducono perché le insicurezze ...

Il mio appello a Monti

Il mio appello a Monti
È questo un giorno certamente importante perché al tavolo negoziale siedono non soltanto i Governi ma anche i Parlamenti. Vorrei ricordare per tutti il ruolo che la Germania ha riconosciuto e riconosce al Bundestag rispetto alle decisioni comuni assunte e assumende. Nei prossimi giorni certamente avrà ancora un ruolo la tecnica, ma dovrà ancor più ...

Sul lavoro si misura la capacità modernizzatrice del Governo

Sul lavoro si misura la capacità modernizzatrice del Governo
La prospettiva di un disegno di legge sul lavoro con la conseguente rinuncia a un provvedimento d’urgenza sembrerebbe indicare “due pesi e due misure” da parte del Governo nei suoi rapporti con le forze politiche e sociali.  Il Governo ha il dovere, come ha già fatto nei due provvedimenti assunti, di realizzare con tempestività una ...

Welfare e politiche sociali

Welfare e politiche sociali
PREMESSA Le deleghe inerenti le politiche sociali si articolano su tre macro aree: immigrazione, terzo settore, inclusione sociale e non autosufficienza. L’amministrazione centrale è chiamata a produrre norme quadro, linee guida nonché a definire i livelli essenziali delle prestazioni e a monitorare gli standard di servizio tramite adeguati sistemi informativi. Sono in capo al Ministero, ...

Le politiche del lavoro e del welfare del Governo Berlusconi

Le politiche del lavoro e del welfare del Governo Berlusconi
di Giuliano Cazzola vice presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati Esaurita nell’attuale Legislatura l’esperienza del Governo Berlusconi – mentre è al potere un esecutivo di tecnici- è il caso di fare il punto sulle politiche del lavoro e del welfare che il precedente governo ha portato avanti con una marcata impronta di un ...

Sulle pensioni serve maggiore gradualità, soprattutto per le donne

Sulle pensioni serve maggiore gradualità, soprattutto per le donne
Come già molti hanno osservato, i dati Inps sui pensionamenti evidenziano la prevedibile conseguenza delle riforme prorotte in questi anni. Dall’aggancio dell’età di pensione all’aspettativa di vita, al graduale innalzamento dell’età delle donne, alla finestra ‘mobilè, nel corso della legislatura gli interventi realizzati avevano saputo conciliare sostenibilità finanziaria e sostenibilità sociale. Ora questo equilibrio si ...