Unioni civili: ormai chiari i tre nodi da sciogliere 1

“Il tempo sembra essere galantuomo e disvelare le molte ambiguità politiche a proposito di unioni civili. A questo punto i tre nodi sono chiari. Primo: le convivenze omosessuali non possono regolarsi con riferimento agli articoli del Codice civile sul matrimonio ma devono avere una disciplina originale di diritti e di doveri fondati sulla constatazione di una stabile relazione di fatto. Secondo: via le adozioni senza subordinate, che sarebbero solo peggiorative, come l’affido rafforzato, le pre-adozione, o altre alchimie da azzeccagarbugli. Terzo: l’utero in affitto diventi reato universale”. Lo dichiarano in una nota i senatori di Area popolare, Maurizio Sacconi e Nico D’Ascola.

One comment on “Unioni civili: ormai chiari i tre nodi da sciogliere

  1. Paolo Del Vecchio gen 28,2016 09:53

    ITALIA STATO TALEBANO IN UE. In Italia, Grazie ai vari “Sacconi” e CattoFascisti associati, quando si discute di diritti civili gay e non, ci si scontra con chi vorrebbe legiferarli -per tutti- in base ai loro diktat “morali”, ispirati ai veti della CEI e del Vaticano.
    la stragrande maggioranza degli stati UE, ha preso atto che le coppie gay hanno diritti ed ha legiferato per attuarli, dal massimo del matrimonio, al minimo delle coppie di fatto, con possibilità di adottare bambini o della stepchild adoption. Ora -difronte ai solleciti della UE, che ci esorta a superare la nostra lacuna giuridica- invece di adeguarci alle leggi già introdotte da da altri stati, facciamo la solita figuraccia, litigando sul minimo dei diritti da concedere alle coppie gai -la stepchild adoption-. E questo per l’assurda ambiguità di non scontrarci coi cattolici che non accettano la possibilità che una coppia gay possa adottare un bambino, come una etero.
    Dopo questa mia esposizione penserete che sia favorevole anche all’utero in affitto. Non è così e non lo sono, sia per le coppie etero, che per le gay. Da laico ateo, non lo approvo perché se una coppia -etero o gay- o un single ama tanto i bambini, lo dovrebbe potere adottare adottare senza gli assurdi burocratismi che, oggi, condizionano questa prassi.
    Paolo Del Vecchio

Comments are closed.